“Livorno in Danza” tra meno di un mese apre i battenti e si prepara ad ospitare più di mille giovani talenti provenienti da tutto il mondo. Siamo giunti alla IX edizione del meeting più internazionale possibile, in scena al Teatro Goldoni di Livorno da venerdì 15 a lunedì 18 febbraio con la direzione artistica di Gaia Lemmi di Areadanza.

Un meeting sempre più consolidato del panorama coreutico italiano per le vedute sempre meno nazionali e più internazionali, come la stessa direttrice artistica ha voluto sottolineare: sono felicissima di prepararci all’evento di “Livorno in Danza”.

Gaia LemmiOrmai è un evento nell’evento, come una matriosca in cui si scoprono di volta in volta sempre più facce della stessa medaglia. Concorso, borse di studio, presenze eccellenti, miscellanea di nazionalità presenti ed audizioni sempre più accattivanti di anno in anno.

Beh, del resto i nomi di quest’anno sono davvero interessanti: Stephen Delattre sarà accompagnato in cabina di regia da Johannes Hartl, direttore dell’Iwanson International School of Contemporary Dance di Monaco di Baviera; Lotte Sigh, direttrice della CCDS Copenaghen Contemporary Dance School e Davy Brun, direttore del CNSMD Conservatoire National Superieur Musique et Danse di Lione. Nomi di inequivocabile garanzia di qualità e quantità dell’offerta rivolta a centinaia di ragazze e ragazzi provenienti in massa soprattutto da America ed Europa con l’intento di conseguire l’alloro messo a disposizione da Gaia Lemmi.

In questa IX edizione ce l’abbiamo messa tutta per soddisfare tutte le istanze e le esigenze dei partecipanti – chiarisce la direttrice artistica – sono così numerosi che le abbiamo davvero pensate tutte!

Intanto mi riferisco alle occasioni d’incontro con il Peridance Center di New York, la Delattre Ballet Company di Mainz, il DAF di Roma, l’Henry Jurriens Foundation di Amsterdam e la Summer Intensive Areadanza. Ci tengo a sottolineare con soddisfazione anche la presenza di molte istituzioni amiche che hanno arricchito oltremodo il nostro programma. Da venerdì 15 a lunedì 18 febbraio saremo accanto al l’ADE Artistic Exchange di Virginia Beach per l’accesso alle loro finali negli Stati Uniti ed altri riconoscimenti per i più brillanti talenti di questa IX edizione di “Livorno in Danza” intitolati “Stella di Domani” ed alla memoria di “Paola Dolci”.

A cornice del concorso e delle attesissime audizioni di lunedì 18 febbraio, una data preziosa per tanti sognatori ed appassionati ballerini di mezzo mondo pronti a salpare da Livorno in direzione di Monaco di Baviera, Lione o Copenaghen a cercar fortuna.

Per poter far parte di questo nostro magico mondo di danza – chiude la direttrice artistica – invitiamo a visitare il sito internet del meeting www.livornoindanza.info oppure scriverci all’indirizzo mail info@livornoindanza.info e prendere nota di tutto il programma a disposizione di giovani talenti e professionisti pronto all’approdo!  

Posto: Livorno
Sto caricando…

Su questo sito utilizziamo i Cookie secondo le finalità indicate nella nostra Cookie Policy. Prima di continuare nella navigazione ti chiediamo di fornirci il tuo consenso. Per maggiori informazioni ti invitiamo a visitare la pagina dedicata. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi