Training Specifico di AcroPhysicalTheatre per il Performer Contemporaneo Ideato e diretto da Paolo Benedetti

Progetto di Formazione itinerante rivolta alla costruzione del Performer Contemporaneo.
Rappresenta un’esperienza di studio intensivo di AcroPhysicalTheatre, oltre che un’opportunità di esplorare corpo e movimento da un punto di vista diverso, ponendo al centro del suo processo il recupero istintivo dell’approccio e la costruzione del movimento stesso.

La scelta di ResidenzaZero nasce dalla congiunzione di due concetti:

  1. Residenza // all’interno del quale risiede l’importanza di un tempo dedicato, un ambiente protetto, ideale per spogliarsi dalle proprie tecniche e mettersi in gioco senza essere giudicati, principi base di ogni processo di apprendimento e trasformazione.
  2. Zero // in quanto definisce una quantità che deve prendere ancora forma, e graficamente, un contenitore/spazio incontaminato, neutro, da riempire.

Da qui la nascita di ResidenzaZero, che vuole mettere in un dialogo comune il linguaggio fisico/acrobatico con quello della danza contemporanea e il teatro, attraverso quel processo naturale e dinamico che caratterizza i primi anni di vita del bambino, e che lo porta, per mezzo di una sua capacità istintiva, a conquistare tappe motorie di fondamentale importanza in maniera autonoma e che andranno a costruire lo scheletro del suo muoversi.

L’intento è quello di svestirsi da ogni tecnica per permettere il sincero recupero della percezione dell’azione, allontanandosi dall’approccio cerebrale e razionale per riappropriarsi dell’autonomia del movimento, fondamenta necessarie sulle quali, in seconda fase, poggiare le competenze tecniche dei vari linguaggi.

Il progetto prende forma dalle competenze trasversali vissute direttamente da Paolo Benedetti, Performer, Acrobata, Coreografo e Docente di esperienza internazionale.

APT Program

Il Metodo APT è frutto di una personale sperimentazione e contaminazione delle esperienze passate, prima come atleta e poi come performer contemporaneo. Tale Metodo si basa nell’autorizzare e rieducare nel performer, il recupero funzionale di alcuni processi emotivi/cognitivi che hanno caratterizzato l’apprendimento primordiale del bambino e che per una parte della nostra vita hanno guidato tutti noi: osservare, sbagliare, elaborare. Nell’esperienza formativa di Benedetti si è spesso evidenziata la difficoltà da parte dell’allievo/performer di gestire emotivamente la frustrazione dell’insuccesso dell’azione, del porsi autonomo all’interno di una richiesta, e dell’accettazione della valutazione, spesso confusa come giudizio limitante e ostruttivo al proprio processo di crescita, e non come un’occasione di confronto e analisi del movimento.

Spesso l’urgenza indotta dallo studio tecnico specifico porta a trascurare la necessità di un tempo naturale di apprendimento che in quasi tutti i casi passa attraverso l’errore e l’accettazione di non essere capaci, nell’immediato, di soddisfare la richiesta.
E’ da quest’analisi che prendono corpo una serie di protocolli di lavoro che nel loro insieme portano alla nascita del Metodo APT.

Nello specifico, partendo dal recupero della parte più istintiva del movimento, che in fase adulta spesso viene a perdersi o a impoverirsi, si dà avvio al processo di studio del movimento, analizzando la sua struttura attraverso i principi della biomeccanica e il recupero del concetto funzionale delle azioni.
L’intento è di svestirsi di ogni tecnica per permettere il sincero recupero della percezione dell’azione, allontanandosi dall’approccio cerebrale e razionale, per riappropriarsi dell’autonomia del movimento, fondamenta necessarie sulle quali, in seconda fase, poggiare le competenze tecniche dei vari linguaggi.

Parallelamente, attraverso protocolli di lavoro, diretti alla formazione/costruzione della condizione fisica, si cerca di sollecitare lo stato fisico/emotivo del performer, al fine di rinnovare il confronto con i propri limiti, per conoscerli, accettarli e superarli, oltre che migliorare la propria condizione performativa e, di conseguenza, la stima di sé.
A questo si aggiunge l’intento di sviluppare il concetto di Resilienza, capacità di far fronte in maniera positiva a eventi traumatici sia di natura psichica/emotiva che fisica e sapersi riorganizzare in maniera funzionale dinanzi alla difficoltà, restando sensibili alle opportunità che l’azione offre, senza alienare la propria identità.

Come ultima fase, ma non meno importante, subentra l’esplorazione e la gestione dello spazio, attraverso l’alternanza di richieste codificate e libere, costringendo e stimolando il performer al recupero della scelta e la sua gestione, portandolo a riappropriarsi del concetto di autonomia e responsabilità d’azione.

PROGRAMMA A NUMERO CHIUSO (Si accede attraverso Selezione CV).

Un’esperienza di studio intensivo di AcroPhysicalTheatre, oltre che un’opportunità di esplorare corpo e movimento da un punto di vista diverso, ponendo al centro del suo processo il recupero istintivo dell’approccio e la costruzione del movimento stesso.

A chi è rivolto

A Danzatori, Attori, Acrobati, Ginnasti e a tutte le figure contemporanee che desiderano approfondire ed ampliare le proprie competenze in ambito Fisico/Artistico.

Accesso

Si Accede attraverso Selezione CV Artistico. PROGRAMMA A NUMERO CHIUSO.

Contenitori Tecnici

  • Dynamic Training
  • Athletic Training
  • AcroFloorwork
  • PhysicalContact
  • Acrobatica Contemporanea
  • Laboratorio.

Obiettivo

Costruire e riequilibrare le competenze percettive/fisiche del proprio movimento, oltre che fornire competenze multiple tecnico/performative in linea alle attuali richieste internazionali.

Gli altri appuntamenti

  • 1° TAPPA > MILANO – dal 31 AGOSTO al 06 SETTEMBRE
    Già svolta.
  • 2° TAPPA > SAVIGLIANO(CN) – dal 28 OTTOBRE al 03 NOVEMBRE 2019
    Termine Candidatura // 13 OTTOBRE 2019
    Termine Iscrizione // 20 OTTOBRE 2019
  • 3° TAPPA > PERUGIA – dal 01 al 06 GENNAIO 2020
    Termine Candidatura // 13 DICEMBRE 2019
    Termine Iscrizione // 20 DICEMBRE 2019
  • 4° TAPPA > POMEZIA – dal 13 al 19 APRILE 2020
    Termine Candidatura // 29 MARZO 2020
    Termine Iscrizione // 05 APRILE 2020
Posto: Milano - Savigliano (Cuneo) - Perugia - Pomezia (Roma)
Sto caricando…

Su questo sito utilizziamo i Cookie secondo le finalità indicate nella nostra Cookie Policy. Prima di continuare nella navigazione ti chiediamo di fornirci il tuo consenso. Per maggiori informazioni ti invitiamo a visitare la pagina dedicata. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi