fbpx

GIOTTO E GLI ANGELI, sono le fonti d’ispirazione delle performances di Padova Danza Project

GIOTTO E GLI ANGELI, sono le fonti d’ispirazione delle performances di Padova Danza Project

Prima Nazionale domenica 13 novembre 2022 al Teatro ai Colli (Padova)
PADOVA FESTIVAL INTERNAZIONALE LA SFERA DANZA 2022 – XIX EDIZIONE

Giotto e gli Angeli
Padova Danza Project

I grandi protagonisti, domenica 13 novembre 2022 (ore 19.00), sul palcoscenico del Teatro ai Colli a Padova in via Monte Lozzo, saranno i danzatori di Padova Danza Project che proporranno due Prime Nazionali: VITA NOVA I-II, coreografia di Nicoletta Cabassi e LE MANI DEGLI ANGELI, coreografia di Emanuela Tagliavia, realizzate in coproduzione con La Sfera Danza, due importanti lavori coreografici che affondano le radici e traggono ispirazione dall’arte e dalla storia della letteratura italiana, partendo da partendo da Giotto e passando tra le parole di Dante Alighieri.

I danzatori in scena fanno parte di Padova Danza Project 2022, corso di perfezionamento professionale diretto da Gabriella Furlan Malvezzi, riconosciuto dal Ministero della Cultura – Direzione Spettacolo dal vivo, e nato per sostenere giovani talenti coinvolgendo importanti danzatori e coreografi di calibro internazionale.

Ad aprire la programmazione di domenica, il lavoro “Vita Nova I-II” che attinge dal ciclo giottesco attraverso un processo di astrazione e stilizzazione che tuttavia ne conserva la gestualità e l’iconografia. L’uomo “nuovo”, che Giotto rappresenta nella sua modernità e l’innovazione dell’impianto teologico della Cappella, viene trasposto in scena in una visione estetica e teatrale in cui la costruzione coreografica agisce come tramite comunicativo e concettuale affidando al corpo (nella sua totalità) una narrazione a-temporale che utilizza il movimento solo dove necessario e funzionale.

Due terzetti, uno femminile ed uno maschile, con l’artista ospite Thierry Parmentier, affrontano due aspetti diversi della creazione pittorico-artistica, e sono complementari l’uno l’altro e si svolgono in continuità; contestualizzati ma de-storicizzati provano, spazialmente ed emotivamente, a condurre lo spettatore in una dimensione immaginaria e in un luogo “altro” che ripercorre il percorso degli Scrovegni.

Nella seconda performance “Le mani degli angeli”, la coreografia prende ispirazione dalla figura dell’Angelo, creatura alata, messaggero divino, protettore e custode degli esseri umani. Negli affreschi di Giotto della Cappella degli Scrovegni gli Angeli non hanno il volto di fanciullo, ma pur nella loro apparente asessualità, esprimono stati d’animo attraverso corpi che si “muovono” flessibili nello spazio terreno e celeste. Le loro mani parlano e trasmettono pensieri e rivelazioni, il suono del Verbo.

Per questa creazione Emanuela Tagliavia ha trovato ispirazione proprio nella città di Padova, l’Urbs Picta che, fra i suoi 3.694 metri quadrati di pareti affrescate, accoglie il ciclo di affreschi della Cappella degli Scrovegni. Qui, in quello che è considerato uno dei capolavori dell’arte occidentale, Giotto raffigura angeli dai corpi flessibili che sembrano muoversi nello spazio terreno e celeste. Dai loro volti per la prima volta trapelano emozioni, le loro mani parlano per trasmettere pensieri e rivelazioni, il suono del Verbo.

In scena angeli danzatori, che si muovono seguendo il flusso continuo della musica che accompagna i cinque quadri di cui si compone la coreografia. Anche per questa creazione Emanuela Tagliavia s’affida al lavoro del Maestro Giampaolo Testoni, compositore con cui Tagliavia collabora dal 2006.

“Chi se io gridassi mi udirebbe mai dalle schiere degli angeli ed anche se uno di loro al cuore mi prendesse, io verrei meno per la sua forte presenza” [da Elegie duinesi di Rainer Maria Rilke].

Il Padova Festival internazionale La Sfera Danza gode del contributo del Comune di Padova – Assessorato alla Cultura, della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, della Regione del Veneto e del Ministero della Cultura, e vede la collaborazione ed il patrocinio dell’Università di Padova, della Provincia di Padova e dell’Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova.

VAI ALL'EVENTO

Dettagli Redazione DanzApp

Staff della Redazione di DanzApp.it Mettiti in contatto con i nostri referenti per maggiori informazioni, inviarci una richiesta specifica, o se hai problemi con il tuo account. Sempre in punta di piedi!
error: Contenuto protetto!
Arianna Dance School in Stage