fbpx

Gran vittoria italiana all’ottava edizione del “Concurso Internacional de Baile Flamenco Puro”

Gran vittoria italiana all’ottava edizione del “Concurso Internacional de Baile Flamenco Puro”

Il 25 febbraio si è conclusa l’ottava edizione del “Concurso Internacional de Baile Flamenco Puro” in scena a Jerez de la Frontera. Un appuntamento attesissimo con una settimana di vera e propria full immersion flamenca creata da Monica Morra, direttrice dell’Accademia y Compañia Arte y Flamenco Torino Italia.

Una settimana di danza attesissima, non solo dagli appassionati e dagli addetti ai lavori ma dall’intera comunità della danza e del balletto in incontestabile ripresa dopo le nefaste vicende pandemiche. E per questo critica e pubblico non hanno lesinato meriti e plausi alla direttrice artistica Monica Morra, affiancata dal grande maestro, bailaor e coreografo Manuel Betanzos, tra l’altro direttore di una delle Accademie di flamenco più importanti della Spagna.

Flamenco Puro

Flamenco Puro” ha infatti aperto le porte a bailaores provenienti da tutto il mondo e di tutti i livelli, divisi per le categorie alunni, solisti e gruppi coreografici, secondo l’età e l’esperienza vissuta. Le varie fasi del concorso si sono svolte in teatro ed al termine delle selezioni i partecipanti si sono esibiti in un Gala. A questo proposito il concorso non si è semplicemente manifestato quale una mera competizione bensì un momento di condivisione, accrescimento e studio con il supporto delle masterclass previste.

Flamenco Puro

Flamenco Puro

A cornice dell’anima formativa e performante del “Concurso Internacional de Baile Flamenco Puro”, a Jerez de la Frontera si sono avvicendati negli anni ospiti e giurati di fama mondiale quali Alicia Marquez, Angel Atienza, Isabel Bayòn, Rafaela Carrasco e Manuel Liñan che hanno offerto premi speciali ai partecipanti più in vista. Quest’anno il “Concurso Internacional de Baile Flamenco Puro” ha visto come protagonisti tra i giurati Ana Morales, vincitrice del Premio Nazionale di Danza. Nomi e cognomi che hanno scritto le pagine della storia della danza flamenca e che rappresentano la testimonianza diretta di stile, tecnica e virtuosismo tipici del flamenco.

Del resto non è un caso che il del “Concurso Internacional de Baile Flamenco Puro” anche quest’anno abbia beneficiato di importanti collaborazioni con istituzioni nell’ambito del flamenco quali il Festival de Jerez, Fundaciòn Cristina Hereen e Tablao Arenal. Il livello altissimo del “Concurso Internacional de Baile Flamenco Puro” ha visto la partecipazione di talenti provenienti da ogni dove, ivi compresa l’Italia con la presenza e la vittoria nella categoria alunni dei due giovani danzatori allievi della Fondazione Lyceum di Mara Fusco Napoli Camilla Cimmino e Alessandro Cerqua.

Formati presso la Fondazione napoletana, entrambi con formazione classica, hanno approfondito i loro studi di flamenco con la maestra Raffaella Caianiello fino al conseguimento dei risultati strabilianti di questa ottava edizione del concorso di Jerez de la Frontera. La categoria alunni è dunque stata appannaggio di due interpreti napoletani in un contesto evidentemente spagnolo, con una vittoria in trasferta che ha fatto a dir poco scalpore.

Non tanto per il blasone della Fondazione Lyceum di Mara Fusco Napoli quanto per l’aver rappresentato l’anima di un Viceregno vincente in terra regnante. Un gioco di parole che rende l’idea di un’impresa artistica e tecnica di assoluto spessore, con l’ennesimo risultato che va ad arricchire il già prezioso palmares della Fondazione Lyceum di Mara Fusco Napoli.

Per comprendere meglio l’impresa artistica di Camilla Cimmino e Alessandro Cerqua suggeriamo di visitare il sito internet ufficiale della manifestazione www.concursoflamencopuro.it

Dettagli Redazione DanzApp

Staff della Redazione di DanzApp.it Mettiti in contatto con i nostri referenti per maggiori informazioni, inviarci una richiesta specifica, o se hai problemi con il tuo account. Sempre in punta di piedi!
error: Contenuto protetto!
Arianna Dance School in Stage - Winter Edition