fbpx
Raggio: Chiuso
Raggio:
km Imposta raggio per geolocalizzazione
Cerca

Nato come associazione nel 1988, il Gruppo Alhena indirizza la propria attività nella produzione di spettacoli e nella promozione culturale.

Il lavoro di ricerca e sperimentazione del gruppo segue la scia tracciata dal teatrodanza e dal teatro d’avanguardia europeo, soprattutto per quanto riguarda il ruolo e la preparazione dell’interprete delineando uno stile coreografico che si contamina con le arti grafiche e visive, partendo dall’analisi della struttura del movimento e dal simbolismo dell’arte.

Compagnia di Danza Contemporanea

L’ibridazione delle arti contemporanee (danza,musica, teatro, arti visive e nuove tecnologie digitali) diviene progressivamente la caratteristica del gruppo sia nella concezione dello spettacolo che in quella dell’installazione approdando sempre più alle Arti Visive.

Caratteristica del gruppo è, inoltre, il discorso multietnico. Dal 1989 si intensifica la collaborazione con artisti africani di fama internazionale: Koffi Kôkô, Norma Claire, M’Bemba Camara, George Mamboy e con i Balletti Nazionali di Senegal, Mali, Guinea, Benin, Costa d’Avorio e Burkina Faso.

Dal ‘99 il Gruppo cura un progetto di formazione e produzione in danza contemporanea in Mali con il sostegno del Centre Culturel Français di Bamako e dell’associazione Donko Seko, diretta da Kettly Noël, progetto che si estenderà nel 2002 in Benin e Burkina Faso e dal 2010 in Niger.

Il GRUPPO ALHENA ha rappresentato i suoi spettacoli nelle maggiori città italiane e all’estero (Francia, Portogallo, Germania, Bosnia, Iraq, Mali, Senegal, Benin, Niger).

Il gruppo affianca all’attività di produzione una intensa attività di promozione culturale attraverso seminari e corsi nelle scuole sulla “Formazione dello spettatore al linguaggio dell’Arte Contemporanea e dello spettacolo dal vivo”.

Dal 2000 il Gruppo Alhena organizza la rassegna “STORIE DELLO SGUARDO” che dal 2004 si amplia nell’area metropolitana Pescara/Chieti con il nome “MOVING IN THE CITY: il Corpo Urbano”. Dal 2010 cura la rassegna estiva “SLOW ART”.

La direzione artistica del gruppo è affidata fin dalle origini alla coreografa Anouscka Brodacz, affiancata dai danzatori/coreografi Irene Placidi e Claudio Ioanna.

Dal 2011 il Gruppo Alhena gestisce in collaborazione con artisti di vari settori lo Spazio Matta di Pescara, in un progetto multidisciplinare dedicato allo spettacolo contemporaneo.

Dal 2014 è capofila di una rete di residenze artistiche e rassegna di danza contemporanea: CORPOGRAFIE.

Bibliografia

Il Gruppo Alhena è citato nei libri sulla danza:

  • “IN PUNTA DI PIEDI” della Presidenza del Consiglio dei Ministri
  • “COREOGRAFIE CONTEMPORANEE” del Progetto Governativo Musica Duemila
  • “DIZIONARIO DELLO SPETTACOLO DEL ‘900” ed. Baldini & Castoldi.

Dal novembre 2001 è presente nel primo cd-rom “Danza Italiana: Atmosfere virtuali” realizzato dalla Fondazione ROMAEUROPA.

Inoltre sulla coreografa Anouscka Brodacz sono state fatte una tesi al DAMS di Roma ed una presso l’Università dell’Aquila/Cattedra di Storia del Teatro ed una tesi su “Alhenainstallazioni” presso l’Accademia Nazionale di Danza di Roma

Produzioni

  • MUTAZIONE” (1986) tratto da un racconto di Christa Wolf ,interpretato da Sandra Fuciarelli, “TANGRAM” (l987),
  • OGNUNO UCCIDE LE COSE CHE AMA” (1993) su un racconto di M.Duras, che partecipa alla prima Piattaforma di Danza di Romaeuropa,
  • PASSO’ UN LUNGO MOMENTO” da “Il muro” di J.P. Sartre, con suggestioni scenografiche di Enzo Cucchi (1994),
  • SENZA CUORE” da G. M. Montesano (1995),
  • MEDEA” da H.H. Jahnn, con Koffi Kôkô, musiche originali di Michele Dall’Ongaro e scene di Walter Belli (1997),
  • DUNIA” sul pensiero animista africano, musica originale di Angelo Valori, frutto di una lunga collaborazione con il Balletto Nazionale del Mali (1999), con musica dal vivo a cura di Baba Sissoko , Ali M’Baye, Pino Petraccia, Diego Conti, Danilo Di Gianvittorio e Giovanni Imparato.
  • PROLOGO ALLE 120 GIORNATE” opera prima del coreografo Claudio Ioanna ispirata al Marchese De Sade ( 2000 ),
  • ALHENAINSTALLAZIONI-BACCANTI” (2000) e “BACCANTI –Jine Tlon” (2001) del progetto “DIONISO” su “ Le Baccanti ” di Euripide e sul fenomeno della “possessione”.
    ALHENAINSTALLAZIONI si è sviluppato come progetto a livello internazionale ed ha coperto un arco di 10 anni.
  • QUELQU’UN M’A TRAHI” ispirato a Sundiata Keita, fondatore del l’Impero del Mali, per la regia di Claudio Collovà (debutto a Bamako il 3.3.01).
  • WATERPROOF” (2002-2004) grande contenitore di “stanze” performatiche multimediali che sperimenta una ricerca sul rapporto corpo/spazio – reale/virtuale all’interno di un discorso di riformulazione della relazione con lo spettatore.
  • BOUGURI” performance con 31 danzatori africani rappresentata nella seconda edizione del festival DENSE BAMAKO DANSE 2004
  • WATERPROOF: Africa” con 5 danzatori della Jeune Compagnie diretta da Kettly Noël rappresentato in Mali ed in Italia (2006)
  • LE BAL DE DONKELAW” installazione di video e danza con 37 danzatori,13 videoinstallazioni.(2007) Mali
  • “V” progetto TERRAE: il Declino della Grande Madre – coreografia e regia di Claudio Ioanna (2007/8) rappresentazioni in Mali,Italia e Francia.
  • “LABYRINTH” in collaborazione con Il Balletto di Spoleto e il gruppo di nuove tecnologie FLOW 4, sul mito del Minotauro. (2008)
  • “ROSETTA 500” in coproduzione con DESSENDANCE (Francia) interpretato e diretto da Claudio Ioanna (2009)
  • “VOL au VENT” per il Festival Internazionale Dannunziano 2010
  • “7 PERFORMANCES” + “FEMMENTHAL INTERNATIONAL” per la Biennale Internazionale di Danza (Bamako 2010), per il MATTA di Pescara (2012), per ASTITEATRO 2013
  • “FEMMENTHAL” spettacolo sul “corpo delle donne”, parte centrale del progetto IL CORPO FERITO, interpretato da Silvia Di Rienzo, Stefania Gerini e Anouscka Brodacz. Musica elettronica dal vivo Globster. Video e regia di Anouscka Brodacz.
  • “ 3 STUDI su <Il Piacere di G. D’Annunzio>” (2012) per la 3a edizione del Festival Dannunziano” con Claudio Ioanna, Irene Placidi Silvia Di Rienzo, musica live Globster, videoinstallazioni di Andrea Micaroni, scene e regia di A. Brodacz.
  • OVIDIO’S PARADE 12 incontri/performance sui personaggi delle “Metamorfosi” di Ovidio i case e appartamenti privati della città di Pescara.(2012/13)
  • GRAN GALA LE METAMORFOSI  serata conclusiva del progetto OVIDIO’S PARADE con tutti i personaggi, musicisti e videomakers, in collaborazione con l’UNICEF Abruzzo. (2013)
  • 3 studi su ECO installazione/performance sul personaggio mitologico di Eco, in sinergia con artisti visivi ( minus.log e Mic) musica elettronica (Globster) canto armonico (Roberto Laneri) danza (Irene Placidi, Stefania de Laurentiis, Antonella Anaclerio, Consuelo Rizzardo, Laura Caruso, Alessia Di Gianfilippo)

Promozione

Dopo le rassegne di danza “L’INCANTESIMO DEL DIONISIACO” dal 1990 al 1992 e “STORIE DELLO SGUARDO” 2000/2002, dal 2004 il Gruppo Alhena organizza la manifestazione/progetto di danza, musica e nuove tecnologie “MOVING IN THE CITY: il Corpo Urbano” nell’area metropolitana Pescara/Chieti, manifestazione in cui confluiscono una serie di organismi ( associazioni, artisti…) anche molto differenti fra loro, ma che si occupano di Arte e Cultura Contemporanea e che, collaborando, intendono darsi la possibilità di lavorare al meglio su una riformulazione del sistema “espositivo” delle Arti e dello Spettacolo dal vivo, con un’attenzione privilegiata alle esperienze di fusione e trasversalità fra le Arti e ad un uso inedito dei nuovi linguaggi resi possibili dalle nuove tecnologie.

Dal 2009 Anouscka Brodacz è ideatrice e direttore artistico della rassegna “SLOW ART” incontri aperitivo di filosofia,musica,danza e altro, in collaborazione con l’imprenditore Roberto Fascina del marchio VICTOR SHOES.

Dal 2011 il Gruppo Alhena è membro del consorzio ARTISTI PER IL MATTA che gestisce per conto del Comune l’ex mattatoio (MATTA) di Pescara.

Formazione

  • Danza Contemporanea per adulti e ragazzi
  • Contact Improvisation e tecnica Alexander
  • Afrodanza
  • Analisi del movimento e progetti multidisciplinari per scuole elementari,medie e superiori.
  • Regia e drammaturgia della Danza e Danza e nuove Tecnologie per l’Accademia Nazionale di Danza
Clicca sul bottone per mostrare la mappa.

Recensioni

Lascia una recensione

Solo gli utenti registrati possono recensire.

Schede in Primo Piano

Sto caricando…
error: Contenuto protetto!
Acquista sullo Shop Non Posso, Ho Danza con il codice sconto DanzApp, per te 10% di sconto immediato.