fbpx
Raggio: Chiuso
Raggio:
km Imposta raggio per geolocalizzazione
Cerca

Nicoletta Manni è una ballerina italiana di fama internazionale che attualmente ricopre la carica di prima ballerina del Teatro alla Scala di Milano. Nata a Galatina, in provincia di Lecce, nel 1991, ha iniziato a studiare danza all’età di sei anni presso la scuola di ballo di Carla Perotti. Successivamente, ha proseguito la sua formazione presso la Scuola di Ballo del Teatro alla Scala di Milano, dove ha avuto la possibilità di studiare con grandi maestri come Franca Bartolomei, Patrizia Cerroni e Marga Nativo.

Nicoletta Manni
Danzatrice, prima ballerina Teatro alla Scala

La carriera professionale di Nicoletta Manni è iniziata nel 2010, quando è stata scelta dal direttore della Scala, Makhar Vaziev, per entrare a far parte del corpo di ballo del Teatro. Nel 2012, Manni è stata promossa al grado di solista, e solo due anni dopo, nel 2014, è stata promossa a prima ballerina. Da allora, ha interpretato numerosi ruoli principali nei balletti del repertorio del Teatro alla Scala, tra cui il ruolo di Odette/Odile ne “Il lago dei cigni”, Aurora ne “La bella addormentata”, Kitri ne “Don Chisciotte”, e molti altri.

La tecnica di Nicoletta Manni è caratterizzata da una grande precisione, eleganza e musicalità, che la rendono una ballerina di grande raffinatezza. La sua tecnica è stata influenzata dalla sua formazione accademica presso la Scuola di Ballo del Teatro alla Scala, ma anche dal suo lavoro con grandi coreografi come Alexei Ratmansky, William Forsythe e Jiří Kylián.

Oltre alla sua attività di ballerina, Nicoletta Manni è anche impegnata in attività di beneficenza e sostiene numerose iniziative per promuovere la danza in Italia. Nel 2019, ha partecipato alla campagna “Danza per il futuro“, che ha visto ballerini di fama internazionale esibirsi gratuitamente in diverse città italiane per raccogliere fondi a favore di progetti di danza per i giovani.

Inoltre, nel 2020, Nicoletta Manni è stata scelta come madrina della campagna di raccolta fondi “Milano in Danza”, che ha avuto l’obiettivo di sostenere i lavoratori del mondo della danza colpiti dall’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia di COVID-19.

Nicoletta Manni è considerata una delle più grandi ballerine italiane della sua generazione e continua a rappresentare l’Italia sui palcoscenici di tutto il mondo con la sua grazia e la sua straordinaria tecnica.

Biografia di Nicoletta Manni

Nicoletta Manni è una Danzatrice italiana, prima ballerina al Teatro alla Scala di Milano.
Nicoletta Manni è nata e cresciuta a Santa Barbara, frazione del comune di Galatina in provincia di Lecce. Inizia a studiare danza da piccolissima nella scuola di danza della mamma e a 13 anni viene ammessa alla Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala dove si diploma nel 2009. Diciasettenne entra nello Staatsballett di Berlino, diretto da Vladimir Malakhov, dove lavora per tre stagioni prendendo parte a tutte le produzioni classiche e contemporanee.

Su invito dell’allora direttore del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala, Makhar Vaziev, nel 2013 torna in Italia, entra nella Compagnia Scaligera e debutta ben presto in importanti ruoli quali Myrtha in Giselle e Odette/Odile nel Lago dei cigni di Rudolf Nureyev. Nel 2014, a soli 22 anni, viene nominata Prima Ballerina del Teatro alla Scala; da quel momento è protagonista, spesso accanto ad importanti guest internazionali, delle nuove creazioni, dei capolavori del repertorio classico e delle prestigiose tournée della Scala.

  • In Serata Ratmansky è interprete di Russian Seasons e di Concerto DSCH.
    In Jewels di George Balanchine debutta nella coppia principale di Diamonds e come ballerina solista di Rubies.
  • In Serata Petit è tra i protagonisti di Pink Floyd Ballet e debutta in Le Jeune homme et la Mort.
  • Nella tournée in Kazakhstan è Kitri in Don Chisciotte di Rudolf Nureyev e la Regina delle Driadi, ruoli che ricoprirà poi anche alla Scala e nella tournée in Giappone nel settembre 2016.
  • È protagonista femminile in Romeo e Giulietta di Kenneth MacMillan e nello Schiaccianoci di Nacho Duato.
  • Nel marzo 2015 è tra gli interpreti principali di Cello Suites di Heinz Spoerli e subito dopo è protagonista di Giselle, ruoli che ricopre anche in apertura della tournée in Cina nell’agosto/settembre 2016.
  • Nel Gala per il 23° Festival Internazionale di Balletto di Lodz presenta Gran Pas Classique e il passo a due da Don Chisciotte; in Excelsior debutta nel ruolo della Civiltà.
  • Per La bella addormentata nel bosco di Alexei Ratmansky è la Fata dei Lillà, debutta come Aurora e nel Gala des étoiles danza il passo a due da Don Chisciotte accanto a Ivan Vasiliev.
  • Nel 2016, per la creazione di Massimiliano Volpini, Il giardino degli amanti è protagonista femminile accanto a Roberto Bolle e nel Lago dei cigni curato da Alexei Ratmansky inaugura le recite nel ruolo principale di Odette/Odile.

Ottiene numerosi riconoscimenti tra cui il Premio Danza&Danza come migliore Interprete per la stagione 2014 ed è nominata Danzatore dell’anno 2014 dalla rivista online giornaledelladanza.com.
Unica italiana candidata al Premio Benois de la Danse 2015, si è esibita sul palco del Teatro Bol’šoj; sempre nel 2015 è nominata “Promessa” della danza dalla rivista specializzata tedesca “Tanz” ed è protagonista in L’histoire de Manon di Kenneth MacMillan e in Cinderella di Mauro Bigonzetti.
Invitata in numerosi Gala internazionali, dal dicembre 2014 è partner di Roberto Bolle negli spettacoli ‘Roberto Bolle&Friends’.

(Fonte: NicolettaManni.com)

Clicca sul bottone per mostrare la mappa.

Recensioni

Lascia una recensione

Solo gli utenti registrati possono recensire.

Schede in Primo Piano

Sto caricando…
error: Contenuto protetto!
Acquista sullo Shop Non Posso, Ho Danza con il codice sconto DanzApp, per te 10% di sconto immediato.