fbpx
Raggio: Chiuso
Raggio:
km Imposta raggio per geolocalizzazione
Cerca

Stéphen Delattre, nato in Francia, ha ricevuto la sua prima formazione professionale di danza presso la “Ecole Nationale Supérieure de Danse – Roland Petit” di Marsiglia dal 1993 al 1999.

Il suo primo ingaggio lo ha portato al “Jeune Ballet International – Rosella Hightower” di Cannes nel 2000, seguito da diversi impegni fino al 2012 come ballerino solista al Teatro di Stato di Saarbrucken, al Teatro di Stato di Braunschweig, all’Opera di Stato di Hannover, al Teatro di Stato di Augusta e al Teatro di Stato di Mainz.
Durante quegli anni, Stéphen è stato regolarmente invitato a esibirsi come ospite in tutto il mondo per diversi eventi, come Dance Festivals and Charity o Star Galas.

Stéphen Delattre ha ballato un vasto repertorio famoso di oltre 40 coreografi, tra cui opere di George Balanchine, William Forsythe, Roland Petit, Mauro Bigonzetti, Nacho Duato, Angelin Preljocaj, Cayetano Soto, Jacopo Godani, Thierry Malandain, Itzik Galili, Christian Spuck o ancora Marco Goecke.

Stéphen ha interpretato molti ruoli principali come “Il coniglio bianco” in “Alice nel paese delle meraviglie”, “Mercuzio” in “Romeo e Julia”, “Il principe” in “Traumgekrönt”, “Lisandro” in “Sogno di una notte di mezza estate”. , “Jago” in “Otello”, “Fritz” e “I cinesi” in “Lo Schiaccianoci”.

Nel 2000 Stéphen Delattre ha ricevuto il “Primo Premio” per la categoria solista e duo al Concorso Nazionale di Danza dell’area PACA e l’Augsburg Journal lo ha nominato “Miglior ballerino dell’anno 2009“.

Dopo aver ballato come solista per più di dodici anni in sei teatri nazionali, Stéphen Delattre ha fatto il suo passo successivo nella carriera e ha assunto il ruolo di Direttore Artistico e Coreografo residente della Delattre Dance Company. Intrecciando autenticità e innovazione, Delattre si concentra sul raggiungimento delle emozioni e dei pensieri profondi dei suoi spettatori e si dedica a far sentire tutti i benvenuti e direttamente coinvolti in un mondo artistico.

Stéphen ha iniziato a coreografare all’età di tredici anni e da allora è diventato un coreografo inventivo e appassionato che attinge sia dalla danza classica che da quella contemporanea per scolpire sinergicamente il proprio caratteristico linguaggio del corpo. La sua originalità gli permette di dominare lo spazio e il tempo nel vasto arazzo poetico che chiama alla vita.

Durante la sua carriera coreografica, Stéphen è stato invitato a lavorare in Francia, Polonia, Corea, Russia, Belgio, Paesi Bassi, Svezia, Germania, Israele, Portogallo, Paesi Bassi, Cina, Grecia, Giappone e Italia.

Ha creato in Francia l’Ecole Nationale Supérieure de Danse di Marsiglia e l’Ecole Supérieure de Danse di Cannes. Inoltre ha creato in Germania per il Saarländisches State Theatre Saarbrucken, State Theatre Braunschweig, State Opera Hannover, State Theatre Augsburg, State Theatre Mainz, ma anche in Polonia per la Kielce Dance Company, in Turchia per il Modern Dance Theatre di Ankara, in Corea per il Busan International Dance Festival, in Cina per il National Center for Performing Arts di Pechino, in Portogallo per il Modern Dance Festival, in Italia per l’International Stage Dance Gala e in Giappone.

Stéphen è stato invitato a presentare il suo lavoro coreografico come ospite al Teatro di Stato di Stoccarda, al Lucky Trimmer Tanz Performance di Berlino, al Teatro di Stato di Giessen, al Teatro di Koblenz e al Teatro di Stato Gärtnerplatz München.

Dopo aver creato “BLA Bla bla” nel 2011 per i ballerini del Teatro di Stato di Magonza, Stéphen Delattre ha presentato la sua prima serata coreografica completa “La poesia prende forma” per il Teatro Mainzer Kammerspiel, che è stato sostenuto dal Ministro della Cultura tedesco.

Inoltre Delattre ha creato per Principal Dancers dello State Theatre Karlsruhe, English National Ballet di Londra, Royal Danish Ballet di Copenaghen e National Opera Dresden, nonché per Principal Dancers dello Stoccarda Ballet come Alicia Amatriain, David Moore, Bridget Breiner, Katja Wünsche e Alexander Zaitsev.

Dopo la sua selezione per l’International Internet Dance Festival “Side-by-Side” a Düsseldorf, il suo lavoro è stato premiato come “Miglior video del mese”.

Nel 2008 Stéphen è stato nominato “Best Upcoming Choreographer 2007” da “danceforyou-magazine”.

Stéphen Delattre è stato invitato a coreografare per quattro anni consecutivi per la “Noverre-Gesellschaft” di Stoccarda e anche per l’International Choreographers Contest di Hannover, dove ha ricevuto il “Premio della Critica 2010”.

Nel 2012 Delattre ha vinto il “primo Concorso di coreografia di ilDance” in Svezia ed è stato invitato a coreografare “Rain, in her dark eyes” per la Star dell’Opera Nazionale di Parigi, Marie-Agnès Gillot, che ha debuttato al Teatro Bolshoi di Mosca per il 20° anniversario del “Benois de la Danse”.

Nel 2013 è stato invitato a partecipare al Concorso Internazionale di Danza “Terpicore’s Works 2013” ​​in Grecia.

Nel 2014 Stéphen ha presentato in anteprima il suo Story-Ballet “MOMO”, dal famoso romanzo di Michael Ende e nel 2016 “Notre-Dame de Paris”, dal romanzo storico di Victor Hugo, entrambi i pezzi sono stati celebrati da un vasto pubblico e dalla stampa.

Oggi, Stéphen Delattre viene regolarmente invitato come coreografo ospite e insegnante in tutto il mondo per diversi eventi, e parallelamente assume con successo la sua posizione di Direttore artistico e coreografo residente: organizza e coreografa serate di balletto complete, ma invita anche i talenti di oggi e prestigiosi coreografi a completare il suo obiettivo, che è quello di sfidare i membri motivati e ispirati della Delattre Dance Company, in modo che possano aprire i loro corpi, menti e cuori a una provocatoria frontiera del movimento e dei sentimenti.

Clicca sul bottone per mostrare la mappa.

Recensioni

Lascia una recensione

Solo gli utenti registrati possono recensire.

Schede in Primo Piano

Sto caricando…
error: Contenuto protetto!
Acquista sullo Shop Non Posso, Ho Danza con il codice sconto DanzApp, per te 10% di sconto immediato.