fbpx

A Quarto Oggiaro la danza gratuita di 90/91: SHALL WE DANCE? – Spettacoli gratuiti nelle periferie milanesi

A Quarto Oggiaro la danza gratuita di 90/91: SHALL WE DANCE? – Spettacoli gratuiti nelle periferie milanesi

Otto appuntamenti gratuiti da luglio a settembre con performance dal vivo, danza, fotografia e video lungo il perimetro della circonvallazione esterna di Milano.

90/91: SHALL WE DANCE?

Dal 23 luglio al 21 settembre 2022

Dal 23 luglio al 21 settembre l’estate cittadina si anima di un nuovo progetto che porterà la danza e la performance dal vivo nelle periferie milanesi: 90/91: shall we dance?, promosso da Fattoria Vittadini in partnership con Circuito CLAPS, ArteMente ASD, Ariella Vidach – Aiep e Cro.Me. – Cronaca e Memoria dello Spettacolo e realizzato con il sostegno del Comune di Milano nell’ambito del Bando Milano è Viva nei quartieri.

90/91: shall we dance? propone 8 appuntamenti gratuiti lungo il perimetro della circonvallazione esterna di Milano, animando con performance di danza contemporanea, spesso contaminate da altri linguaggi artistici come musica e fotografia, Piazza Spoleto (Municipio 2), Cascina Biblioteca (Municipio 3), Parco Oreste Del Buono (Municipio 4), Piazza Adriano Olivetti (Municipio 5), Piazza Berlinguer – Barrio’s Edi (Municipio 6), Piazza Anita Garibaldi (Municipio 7), Piazzetta Capuana (Municipio 8),  Parco Nicolò Savarino (Municipio 9). 

Incursioni urbane che coinvolgeranno il pubblico e i passanti facendo di strade, piazze, giardini, finestre e balconi le nuove platee, trasformando il territorio in un teatro a cielo aperto frequentato da un pubblico quanto mai variegato, stratificato e ampliato grazie all’attenzione all’accessibilità: luoghi privi di barriere architettoniche e accessibili a persone ipo e non vedenti, comunicazione e accoglienza in loco disponibili anche in LIS – Lingua dei segni italiana per favorire la partecipazione di persone Sorde.

90/91: shall we dance? nasce anche dalla collaborazione dei promotori all’interno di dance card, rete nata nel 2019 e composta da 15 enti della danza contemporanea attivi in Regione Lombardia, che nel 2021 ha dato vita all’esperienza di Dance BUS, un autobus che, spostandosi in città, luoghi e contesti differenti porta la danza contemporanea al di fuori della sua dimensione convenzionale, avvicinando il pubblico in modo partecipato e festivo. Il Dance Bus sarà presente all’interno del progetto il 27 agosto, il 9 e il 14 settembre a fare da fondale e spazio scenico per il programma previsto.

Il cartellone

Il programma apre sabato 23 luglio in Municipio 3 con l’installazione di performing photography FeMale di Fragile Artists che vede fotografie di corpi Maschili, stampati come manifesti, abitate e animate dai corpi Femminili, e Outdoor Dance Floor di Salvo Lombardo, una piattaforma da ballo che, a fine performance, invita il pubblico a partecipare al djset.

Si prosegue venerdì 29 luglio in Municipio 9 con Lingua di Chiara Ameglio/Fattoria Vittadini, performance che genera una relazione, un filo invisibile tra performer e spettatore, e Kinexa di Ariella Vidach-AiEP in cui la coreografia è elaborata a partire dalla danza di un avatar “animato” in tempo reale dalle performer grazie all’uso di una telecamera interattiva.

Chiara Ameglio - Lingua (Ph. Fabio Mattiolo)

Chiara Ameglio – Lingua (Ph. Fabio Mattiolo)

Venerdì 5 agosto in Municipio 2 di nuovo Lingua di Chiara Ameglio/Fattoria Vittadini e il Corteo danzante del Centro ArteMente, vera e propria incursione urbana con DJset e coreografia fatta di gesti molto semplici che possono essere appresi e replicati facilmente dai passanti.

Si riprende sabato 27 agosto nel Municipio 7 con TTB Temporaneo Tempobeat di Ariella Vidach-AiEP che focalizza la ricerca sul rapporto tra movimento e suono coniugando danza contemporanea, tecnologia wireless e beat boxing, seguito da DiscOnAir di Barbara Stimoli e Silvia Albanese, dispositivo nomade che attiva un dancefloor e prevede la diffusione on air dei dj set consentendo l’esplosione contemporanea dell’azione in luoghi diversi dello spazio urbano.

Venerdì 9 settembre nel Municipio 5 è la volta di Amadriadi di Michele Ifigenia Colturi/Collettivo Tyche, evocazione visiva in relazione allo spazio urbano/contemporaneo, e Plutone/esploso di Elisabetta Consonni, esperimento laboratoriale che coinvolge i cittadini nell’esplorazione di traiettorie e percorsi danzati in urbano; la serata vede inoltre la collaborazione di Teatro Oscar e Dancehauspiù.

Mercoledì 14 settembre nel Municipio 8 nuovamente Lingua di Chiara Ameglio/Fattoria Vittadini e Kinexa di Ariella Vidach-AiEP, oltre al corteo danzante di Centro ArteMente.

Domenica 18 settembre nel Municipio 6 è la volta di The RING, progetto di Alessio Maria Romano, Leone d’Argento alla Biennale Teatro 2020, che unisce performer professionisti, studenti e cittadini. La serata è in collaborazione con Milano Dancing City, progetto di promozione della danza organizzato da ArteMente.

Si chiude mercoledì 21 settembre nel Municipio 4 con FeMale di Fragile Artists e DiscOnAir di Barbara Stimoli e Silvia Albanese, oltre alle presentazioni a cura dei centri A.I.D.A e Artichoke.

Tutte le sere inoltre, COORPI presenta una selezione delle migliori opere provenienti da diverse edizioni del contest internazionale di videodanza La Danza in 1 Minuto, aperto ad autori/autrici in grado di accettare la sfida nella creazione di short film di danza innovativi, coraggiosi e di forte impatto cinematografico.

Informazioni e contatti
Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero e gratuito
Informazioni: info@dance-card.org | www.dance-card.org

VAI ALL'EVENTO

Ariella Vidach – AiEP – Kinexa (Ph. Claudio Prati)

Dettagli Redazione DanzApp

Staff della Redazione di DanzApp.it Mettiti in contatto con i nostri referenti per maggiori informazioni, inviarci una richiesta specifica, o se hai problemi con il tuo account. Sempre in punta di piedi!
error: Contenuto protetto!
Arianna Dance School in Stage