fbpx

Feel my Dance: la terza edizione al Teatro Viganò di Roma

Feel my Dance: la terza edizione al Teatro Viganò di Roma

Il sipario è calato sulla terza edizione del “Feel my Dance” dopo un vero e proprio tripudio al Teatro Viganò di Roma. Si è vissuta una giornata ricca di emozioni ed adrenalina, proprio come nelle corde degli eventi a firma di Giovanbattista Russo, responsabile nazionale CSEN settore Street Dance, nonché coordinatore settore danza CSEN Roma.

Feel my Dance

Un “Feel my Dance” che anche quest’anno ha prodotto competizione, confronto ed occasioni di crescita per moltissimi giovani talenti provenienti da ogni dove. In tanti hanno portato a casa un ricordo che va molto ad di là della semplice partecipazione ad un evento. A cominciare dall’opportunità concessa da Valerio de Vita che ha offerto un’esclusiva di dieci giorni di Open al DAF.

Al pari di Valentina Pierini che ha selezionato ben due ensemble, rispettivamente Formazione Danza Honey, diretto da Benedetta Lanzi, e Centro Studi Danza Skenè, diretta da Vittoria Pirillo, che si sono particolarmente distinti e già proiettati con la mente e le coreografie al concorso internazionale Dance Across del 13 aprile al Teatro Lyric di Assisi.

AC2P - Tryng to fix it

AC2P – Tryng to fix it

Gli ambitissimi premi della critica del “Feel my Dance” sono stati assegnati a tre distinte coreografie: per la categoria Kids si è fatta notare “Another love”, per la categoria Teen invece AC2P, che si è aggiudicato il premio con la coreografia “Tryng to fix it” mentre, ancora nella stessa categoria, si è imposta la coreografia di gruppo che ha elettrizzato pubblico e critica, ovvero “Sogna ragazzo sogna” del Centro Studi Danza Skenè.

Esmeralda Albanese

Esmeralda Albanese

Tra i tanti giovani artisti del “Feel my Dance” si è però fatta notare su tutti la piccolissima danzatrice Esmeralda Albanese, anche lei in rappresentanza Skenè, che nonostante la sua età di soli nove anni si è mostrata una più che promettente danzatrice. La stessa commissione composta da Valerio de Vita, Valentina Pierini e Daniele Toti l’ha calorosamente premiata assegnandole il riconoscimento della critica con la coreografia “In this shirt”.

Nelle categorie successive si sono imposti altri due ensemble che hanno riscosso un grande successo catalizzando l’attenzione mediatica e del pubblico del gremito Teatro Viganò. Nella sezione Big si sono imposti i lavori di Formazione Danza Honey di Civita Castellana con i soli di Michela ConiMary Magdalene”, “Inertia” di Ginevra Bianchini e con la coreografia di gruppo “Me in twenty years” che, in particolare, ha estasiato tutti i presenti.

Michela Coni - Mery Magdalene Form Danza Honey

Michela Coni – Mery Magdalene Form Danza Honey

Ademy Dance Academy è stata premiata invece con il solo “Heart cry” coreografato da Denixe Guerrero. A cornice di queste esibizioni si è distinta anche la danzatrice del Centro Studi Danza Skenè Filomena de Marco che si è aggiudicata il Critic Award con la coreografia “Fix you”.

Un’escalation incredibile di avvenimenti che ha reso il “Feel my Dance” indimenticabile per chi si è importo all’attenzione ma anche per chi ha potuto godere di un livello altissimo di danza. Esattamente ciò che si augurava il raggiante Giovanbattista Russo, direttore factotum e stanchissimo a chiusura dell’evento: “ci aspettavamo questi numeri ma non potevamo credere a tutto questo entusiasmo, davvero contagioso. E’ sempre più bello stare tra i giovani, la vera energia del movimento coreutico italiano. Speriamo che il Feel my Dance possa confermarsi sempre così genuino ed adrenalinico come in queste prime tre edizioni.

Dettagli Redazione DanzApp

Staff della Redazione di DanzApp.it Mettiti in contatto con i nostri referenti per maggiori informazioni, inviarci una richiesta specifica, o se hai problemi con il tuo account. Sempre in punta di piedi!
error: Contenuto protetto!
Sunbay Dance 2024 - 07ª Edizione