Nicolas Grimaldi Capitello: scopriamo il giovane coreografo napoletano

Nicolas Grimaldi Capitello: scopriamo il giovane coreografo napoletano

La coreografa napoletana Gabriella Stazio si rinnova talent scout di primissimo piano, proprio come da sette edizioni di “Residanza”, un perfetto gioco di parole tra la residenza coreografica e la danza contemporanea così care alla direttrice artistica di Movimento danza. E quest’anno la coreografia vincitrice di “Residanza” è stata “The last one” di Nicolas Grimaldi Capitello, giovane coreografo napoletano con la drammaturgia di Enrico Pitozzi per una Produzione/Cornelia Sostengo/Corso DanzAutore (Cantieri Danza, Compagnia Nervitesi, I.D.A. international dance association).

Nicolas Grimaldi Capitello

Un titolo che lo stesso Grimaldi Capitello ha voluto raccontare così:

La ricerca coreografica del titolo che ha vinto a “Residanza” è stata sviluppata su due piani: la geometria nello spazio e la tammurriata. La descrizione spaziale ricorda il disegno regolare della semina. Questo perché il performer ha il ruolo di “fertilizzare” la terra sulla quale si muove, in contrapposizione a quello che invece quotidianamente fa, ovvero distruggerla. Del resto la tammurriata, prima di diventare un ballo folkloristico tipico della Campania, ha le sue origini tra i contadini come rito per la prosperità della terra.

Una genesi ricca di significati e significanti per la coreografia di Nicolas Grimaldi Capitello che ha evidentemente colpito, e parecchio, la giuria convocata nella Sala Assoli di Napoli da Gabriella Stazio. Che ha voluto sintetizzato così il proprio progetto di “Residanza” a cui tiene molto per lanciare nuove generazioni di coreografi, alla stregua di Grimaldi Capitello e del suo “The last one”:

il bando nasce dalla consapevolezza che la promozione e la valorizzazione della ricerca artistica siano fondamentali per supportare la creatività e il ricambio generazionale. Finalità principale è quella di ospitare, sostenere e diffondere le creazioni di giovani coreografi, performer e gruppi, favorendo la realizzazione di coreografie innovative ispirate alla contemporaneità e curandone la messa in scena.

Un bando che ha acceso i riflettori sui giovani coreografi e sulle loro idee per un nuovo repertorio della danza contemporanea. Nuove leve che Gabriella Stazio ama scovare in ogni dove e sostenere con caparbietà! Del resto si è sudato le sette camicie per assicurarsi la notorietà il vincitore di questa settima edizione di “Residanza”, misurandosi con altri artisti e titoli di pari livello quali Sara Capanna e Michele Scappa con “Crepe” sulla musica originale di Joaquín Nahuel Cornejo e di “Idillio” di Lorenzo Morandini. Ma la commissione scelta da Gabriella Stazio, composta da Isabella Di Cola (responsabile della programmazione danza per il circuito multidisciplinare della regione Lazio ATCL), Silvano Patacca (direttore programmazione prosa e danza Fondazione Teatro di Pisa), Ezio Schiavulli (coreografo e responsabile del Network Internazionale Danza Puglia) e Franco Ungaro  (direttore Teatro San Domenico di Crema e dell’Accademia Mediterranea dell’Attore di Lecce) ha scelto “The last one”, un titolo che campeggia in un progetto di ben più ampia portata pensato e diretto da Nicolas Grimaldi Capitello:

“Sono in pieno fermento, basti pensare a “Lost in this (un)stable life”, un duetto tra due performer uomini, al debutto lo scorso dicembre 2018 a Napoli e scelto per far parte della rete “Explo Anticorpi XL”. Seguito da “Lost in my (28) days” (produzione Korper, ndr), un duetto tra un uomo ed una donna, in coproduzione con Teatro Comunale di Vicenza in anteprima nazionale il 28 febbraio 2020. E poi ancora con “Lost (be)cause of you”, un duetto tra un uomo ed una donna, in residenza a marzo 2020 a “Villa Nappi” (Marche Teatro). Questi tre duetti formeranno un unico spettacolo dal titolo “LOST”.”

Dettagli Redazione DanzApp

Staff della Redazione di DanzApp.it Mettiti in contatto con i nostri referenti per maggiori informazioni, inviarci una richiesta specifica, o se hai problemi con il tuo account. Sempre in punta di piedi!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi