fbpx

This Must Be The Space – serata dedicata alla creatività emergente

This Must Be The Space – serata dedicata alla creatività emergente

Prosegue anche in questa edizione di FDE This Must be the Space, la serata dedicata alla creatività emergente under 35 che coinvolge gli spettatori nel ruolo di giurati. Negli ultimi anni, Festival Danza Estate ha istituito una open call per permettere a un numero crescente di artisti di presentare le proprie creazioni. Gli spettacoli in scena domenica 16 giugno sono stati scelti da una giuria di spettatori e spettatrici del Festival e da alcune allieve del Liceo Coreutico di Bergamo, accompagnate nel percorso di selezione da Lorenzo Conti, curatore artistico indipendente, che ha analizzato le candidature.

FDE Festival Danza Estate – 36ª edizione Paesaggi presenti (8-22 giugno 2024 | Bergamo) presenta il 16 giugno 2024 / h 19:30 / Daste – Spazio eventi

This Must Be The Space
serata dedicata alla creatività emergente

  • Roberta Racis “Atto Bianco” (unplugged)
  • Francesca Santamaria “Good Vibes Only” (beta test) – Primo studio
  • EM+ | Emanuele Rosa + Maria Focaraccio “All you need is
  • Cult of Magic | Samira Cogliandro “Re Penelope

Atto bianco (unplugged)
Un estratto pensato per gli spazi di DASTE Roberta Racis
Durata 30’

Atto Bianco inaugura una trilogia sul tema delle radici e dell’eredità famigliare. Questo primo capitolo è un omaggio alla figura materna, ma anche uno studio sull’atto bianco del balletto romantico, quella parte della narrazione in cui l’aldilà si manifesta nel mondo dei vivi dopo la morte di un personaggio femminile, svelando un mondo bianco e magico che uniforma spazio e tempo. Il colore bianco domina generando una serie di rifrazioni concettuali da cui l’autrice attinge per la creazione di una performance in cui danza, voce e canto strutturano sinergicamente l’azione.

Roberta Racis (Ph. Luca Del Pia)

Roberta Racis (Ph. Luca Del Pia)

Bio.

Roberta Racis (1990) ha lavorato in Italia, Portogallo, Belgio e Francia danzando per CPBC (Companhia Portuguesa de Bailado Contemporaneo) e per il Balletto di Roma. Ha collaborato con Alessandro Sciarroni, Chris Haring, Itamar Serussi Sahar, Paolo Mangiola, Francesca Pennini, Enzo Cosimi, Masako Matsushita, IgorxMoreno, Francesco Marilungo, Giovanfrancesco Giannini, Giorgia Nardin, Chiara Frigo, Natalia Vallebona, Amanda Xuehai, Yassine Payne. Dal 2018 ad oggi ha sviluppato la propria ricerca coreografica come artista ospite di numerosi progetti europei ed internazionali. È coreografa, performer e co-fondatrice del Collettivo Mine. Nel 2023 e coreografa ospite per l’Attakkalari Dance Company.

GOOD VIBES ONLY (beta test) >
Primo studio – coproduzione Francesca Santamaria
Durata 25’

GOOD VIBES ONLY (beta test) è un congegno coreografico che nasce per indagare il concetto di scrolling e arriva ad interrogarsi sulle logiche sociali contemporanee. In scena un corpo immerso in un flusso incessante di informazioni, una danzatrice che si esibisce per testare la resistenza ai meccanismi di prestazione della società contemporanea. Questo primo studio di Francesca Santamaria utilizza la danza come strumento di indagine per stressare, attraverso il corpo, i concetti di performatività e performante.

Francesca Santamaria - GOOD VIBES ONLY (Ph. Martina Chiocca)

Francesca Santamaria – GOOD VIBES ONLY (Ph. Martina Chiocca)

Bio.

Francesca Santamaria è una danzatrice e autrice attiva nell’ambito delle performing arts. Conclusi gli studi accademici al Balletto di Roma, dal 2019 danza, tra gli altri, per R. Zappalà, M. Ostrushnjak, A. Ben-Tal, M. Perego, A. Pirici. Nel 2021 crea e interpreta SHIFTING TOOLS, opera presentata e premiata in festival nazionali e internazionali. Dal 2022 fa parte di Incubatore per futur_ coreograf_. Nel 2023 è coautrice e performer di Tutte le immagini scompariranno della compagnia Fannibanni’s e di RMX, progetto realizzato con Pietro Angelini e Vittorio Pagani.

Dal 2024 è artista associata a CodedUomo e nello stesso anno debutta con COME SOPRAVVIVERE IN CASO DI DANNI PERMANENTI, coprodotto da OperaEstate e selezionato per la Vetrina della giovane danza d’autore 2023.

All you need is
EM+ | Emanuele Rosa + Maria Focaraccio Durata 28’

All You Need Is prova a scardinare e a mettere in discussione la logica delle opposizioni binarie che permea il nostro pensiero e la nostra cultura, partendo dall’esplorazione di alcuni balli di coppia tradizionali come il tango, il valzer e la salsa. Questa performance si interroga sul delicato equilibrio delle relazioni, sul ritmo e sui compromessi che esse comportano. Si tratta di una danza a tre, caratterizzata da una serie continua di intrecci, equilibri e connessioni.

All you need is - EM+ (Ph. Valeria Tomasulo)

All you need is – EM+ (Ph. Valeria Tomasulo)

Bio.

EM+ è il progetto che unisce le pratiche coreografiche di Emanuele Rosa e Maria Focaraccio. Emanuele e Maria sono artistə associatə di C&C Company e S’ALA | spazio per artist+, co-produttrici dei loro progetti artistici. I lavori di EM+ vengono presentati in numerosi festival e rassegne italiani, ma anche internazionalmente in Spagna, Francia, Portogallo
e Grecia. Nel 2023, Emanuele e Maria vengono selezionatə come artistə di ResiDance e azione del Network Anticorpi. Inoltre entrano a far parte del progetto Crossing the Sea e sono invitatə alla sezione Visiting del progetto europeo Big Pulse nell’ambito del Festival Tanec Praha, Praga e Giugno 2023.

Re Penelope
Cult of Magic | Samira Cogliandro Durata 25’

Re Penelope è una performance che si immerge nelle profondità della potenza sovversiva del corpo, intrecciando temi di attualità con temi mitologici. Il dinamico susseguirsi di movimenti energici delle due interpreti, accompagnato dalla musica techno eseguita dal vivo, evoca l’atmosfera del clubbing e riporta a sonorità percussive antiche come un’esperienza collettiva di liberazione e di potenza. Questo processo sconvolge l’archetipo tradizionale di Penelope, liberandola dalla sua rappresentazione convenzionale legata all’ambiente domestico, trasformandola in una voce rivoluzionaria della polis.

Re Penelope - Cult of Magic (Marco Valli, Andrea Nicotra)


Re Penelope – Cult of Magic (Marco Valli, Andrea Nicotra)

Bio.

Cult of Magic è un collettivo di ricerca che opera nei campi della performance, della musica e della danza contemporanea, in produzione e supporto al lavoro dei suoi membri e in attività di carattere sociale e divulgativo. La poetica del collettivo pone particolare attenzione al lavoro drammaturgico sul corpo e sul suono, in parallelo ad una continua riflessione sull’audience development, sui luoghi di fruizione e sul dialogo tra differenti espressioni artistiche. Samira Cogliandro, classe 1992, è danzatrice, coreografa e co-fondatrice di Cult of Magic insieme agli artisti Francesco Sacco, Giada Vailati e Luca Pasquino.
Firma tre delle produzioni del collettivo: Le Serpent Rouge, Elegia e Re Penelope, ultima creazione che vede coinvolti tutti i suoi membri.

Biglietto intero 20€ / ridotto Abb. ATB, Carrara Card 18€ / ridotto FDECard 10€
Prevendite on line sul sito festivaldanzaestate.it
Abbonamento Tutto il Festival 100€

Dettagli Redazione DanzApp

Staff della Redazione di DanzApp.it Mettiti in contatto con i nostri referenti per maggiori informazioni, inviarci una richiesta specifica, o se hai problemi con il tuo account. Sempre in punta di piedi!
error: Contenuto protetto!
Danza Smeralda Summer School