fbpx

Volge al termine la quarta edizione di Antichi Scenari

Volge al termine la quarta edizione di Antichi Scenari

La quarta edizione di Antichi Scenari volge al termine e la danza si erge a protagonista assoluta con tre titoli in questo ultimo week end di programmazione. Saranno infatti i tre coreografi Niko Piscopo, Gabriella Stazio ed Emma Cianchi i testimoni oculari ed i protagonisti del passaggio ideale di testimone alla prossima edizione di Antichi Scenari, quella del primo lustro del 2023, dopo un’estate intera a viaggiare con Tersicore tra i monumenti, gli archi, le colonne e tutte le bellezze della provincia flegrea di Napoli.

Festival Antichi Scenari 2022
4ª Edizione

Un viaggio da perdere la testa dove turisti, appassionati, cittadini, curiosi ed addetti ai lavori hanno potuto vivere in prima persona il proprio grand tour, con moltissimi appuntamenti da sold out di questa caldissima indimenticabile estate. L’Associazione “Luna Nova” ha infatti offerto numerosi appuntamenti Flegrei d’arte in movimento, in partenariato con il Parco Archeologico dei Campi Flegrei, il Parco Regionale dei Campi Flegrei, il Comune di Pozzuoli e altri Comuni limitrofi dei Campi Flegrei.

In questi termini si è perseguita fino in fondo la propria vocazione artistica-ecosostenibile programmando e realizzando spettacoli, concerti e performance nei luoghi più suggestivi e significativi del territorio. I direttori artistici hanno ideato per quest’edizione un programma che ha come assunto “la tenacia” nella scelta degli artisti invitati e che, insieme al pensiero fondante della precedente edizione (il puro intento), ha potuto continuare il percorso di ricostruzione di comunità post-pandemia.

Non ci resta che affidare la coda ai tre coreografi Niko Piscopo, Gabriella Stazio ed Emma Cianchi in rigoroso ordine di apparizione. Tre artisti per tre appuntamenti con il passaggio del testimone ideale alla prossima stagione che sarà del primo lustro di Antichi Scenari. Si partirà con lo spettacolo di sabato 10 settembre con “Un altro sogno di mezza estate” che, sostenuti dal Parco Regionale dei Campi Flegrei, e in collaborazione con Fleg Workout di Luciano Carrannante, si tratta di un evento imperdibile alla Foresta di Cuma. “Un altro sogno di mezza estate” è il titolo della compagnia Cornelia in co-produzione con ArtgaragedanceCo, un percorso sensoriale tra suono, parola, danza, natura, su un testo di Manuela Barbato da “Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare, interpretato da Anna Moriello, con le coreografie di Nyko Piscopo eseguite da HumanBodies.

“La magia gioca con la realtà – ci spiega il coreografo Niko Piscopo – In una dimensione fantastica nasce l’amore, in tutte le sue forme. Tratto dall’opera di Shakespeare, questo altro sogno di una notte di mezza estate esalta l’amore magico e vero.”

Domenica 11 settembre ci sarà il gran finale con un doppio spettacolo alla Piscina Mirabilis. Alle ore 11 andrà in scena “Whitewater forms”, con le coreografie di Gabriella Stazio e l’interprete Sonia di Gennaro per la compagnia Movimento Danza. Alle 17 il secondo ed ultimo appuntamento con il festival “E venne dal Mare”, tratto dal IV canto dell’Eneide con la compagnia ArtgaragedanceCo e le coreografie di Emma Cianchi con il rendering teatrale di Vincenzo Borrino ed Anna Moriello.

Dettagli Redazione DanzApp

Staff della Redazione di DanzApp.it Mettiti in contatto con i nostri referenti per maggiori informazioni, inviarci una richiesta specifica, o se hai problemi con il tuo account. Sempre in punta di piedi!
error: Contenuto protetto!
Arianna Dance School in Stage