fbpx

Festival Danza Estate: Nicola Galli, Simona Bertozzi e Orbe Masako Matsushita

Festival Danza Estate: Nicola Galli, Simona Bertozzi e Orbe Masako Matsushita

26 maggio – 16 giugno 2023 | Bergamo
23 C/ART – FDE Festival Danza Estate con il sostegno di Ministero della Cultura, Comune di Bergamo, Camera di Commercio di Bergamo soggetto di rilevanza regionale con il sostegno di Regione Lombardia, con il contributo di Fondazione ASM presenta

FDE Festival Danza Estate – 35ª edizione
Paesaggi condivisi, riti contemporanei

Nell’anno di Bergamo Brescia Capitale Italiana della Cultura, FDE Festival Danza Estate presenta la sua 35ª edizione tornando ad esplorare il paesaggio come spazio che accoglie le comunità e genera relazioni tra pubblico e artisti.

  • 6 giugno ore 21.00, Chiostro del Carmine
    Nicola Galli
    IL MONDO ALTROVE
  • 8 giugno ore 21.00, Chiostro del Carmine
    Simona Bertozzi
    ONDE
    Prima assoluta – coproduzione Festival Danza Estate
    Al termine dello spettacolo D_Talk, una chiacchierata con la coreografa a cura di Lorenzo Conti
  • 9 giugno ore 11.00 e ore 18.00, largo Gavazzeni
    Orbe / Masako Matsushita
    VIBES#3
    Performance partecipativa

Proseguono gli spettacoli della 35ª edizione di FDE Festival Danza Estate che questa settimana si apre il 6 giugno alle 21 al Chiostro del Carmine con Nicola Galli, artista che ritorna al Festival con lo spettacolo IL MONDO ALTROVE, un rituale danzato in cui quattro figure sciamaniche ci condurranno in una cerimonia magica e senza tempo, per celebrare il moto di un mondo inesplorato.

L’8 giugno alle 21 sempre al Chiostro del Carmine va in scena il secondo debutto di questa edizione di FDE: ONDE di Simona Bertozzi, una coproduzione FDE in prima assoluta. Una performance energica e vitale abitata da tre giovani performer e un musicista che incorporano il flusso continuo delle immagini di The Waves, il play-poem di Virginia Woolf attraverso la danza e la musica.

Al termine dello spettacolo D_Talk, una chiacchierata con la coreografa a cura di Lorenzo Conti.
Simona Bertozzi è anche conduttrice di due workshop: All together now! Grande ALLE(d)ANZA cittadina, laboratorio sul movimento aperto a tutti (10 giugno, 10 – 13, Home Dance Studio di via Palazzolo 23/C) e Traiettorie di incontro, laboratorio coreografico per danzatori e danzatrici (10 giugno, 14:30-17:30, Home Dance Studio di Via Palazzolo 23/C).

Il 9 giugno si torna in città bassa per VIBES#3, la performance partecipativa aperta a tutti di Orbe/ Masako Matsushita, presentata in due repliche in Largo Gavazzeni: la prima alle 11 e la seconda alle 18 in occasione di Dance Bus, un’iniziativa collaterale promossa dalla rete Dance Card che ha l’obiettivo di portare la danza in luoghi pubblici grazie a performance e spettacoli gratuiti in cui sono protagoniste realtà del territorio di promozione e formazione della danza che operano sia a livello professionale che amatoriale. La performance è costruita per permettere agli spettatori di condividere un momento di danza creando una coreografia attraverso un device audio che li guida.

Lo spettacolo rientra anche nel progetto di FDE Wave – mossi dal vento, dedicato agli adolescenti e realizzato in collaborazione con alcuni istituti superiori del territorio: il Liceo Coreutico Locatelli, il Liceo Artistico Manzù e l’Accademia della grafica del Patronato S. Vincenzo.

Gli appuntamenti in dettaglio

6 giugno ore 21.00, Chiostro del Carmine

Nicola Galli
IL MONDO ALTROVE

BIGLIETTO 15€ intero / 12€ ridotto (abb. ATB, Abbonamento Musei, Carta Fan Trony Dalmine) / 10€ ridotto FDECard
Il mondo altrove è una creazione coreografica in forma di rituale danzato che celebra il moto di un mondo inesplorato. Tracciando un percorso ideale tra Occidente e Oriente si ispira ai rituali indigeni dell’America del Sud, ai simboli e alle tradizioni del teatro Nō giapponese e alla ricerche musicali del compositore Giacinto Scelsi.
Quattro figure sciamaniche, adornate per condurre una cerimonia magica e senza tempo, custodiscono nel movimento dei corpi e nei lineamenti dei loro volti il rituale di una possibile tradizione altra. Queste presenze invitano ad accogliere un mondo nuovo e aprirci a un sistema ignoto, senza gerarchie precostituite, permeato da poesia di segni muti e sfuggenti.

  • Concept e coreografa: Nicola Galli
  • Danza: Margherita Dotta, Nicola Galli, Leonardo Maietto, Silvia Remigio
  • Musica: Giacinto Scelsi, 3/4 had been eliminated
  • Maschere e costumi: Nicola Galli
  • Produzione: TIR Danza, stereopsis
  • Coproduzione: MARCHE TEATRO / Inteatro Festival, Oriente Occidente
  • Oggetti scenici: Giulio Mazzacurati
  • Luci e audio: Giovanni Garbo
  • Residenze artistiche: DID Studio / Ariella Vidach, Centro di Residenza della Toscana (Armunia – CapoTrave / Kilowatt), Oriente Occidente Studio_Passo Nord
  • Con il supporto di: Rete Amalgià

Nicola Galli (1990, Ferrara) si occupa di ricerca corporea, declinata in azioni e dispositivi che spaziano dalla coreografia alla performance, dall’installazione all’ideazione grafico-visiva. Dal 2010 sviluppa un’indagine coreografica incentrata sul profondo rapporto tra uomo e natura e analizza le nozioni di “stratificazione”e “paesaggio”. Nella sua poetica emerge la passione per la luce e il suono, elementi che nutrono la stretta relazione tra i soggetti che abitano la scena in un’ottica di interdipendenza. Parallelamente alla ricerca più specificamente artistica, Nicola Galli conduce e sviluppa percorsi formativi dedicati a bambini, adulti e giovani danzatori e danzatrici in formazione. Le sue creazioni sono state presentate in diversi contesti internazionali. Ha vinto il premio “Danza & Danza” come miglior coreografo emergente nel 2018.

 

8 giugno ore 21.00, Chiostro del Carmine

Simona Bertozzi
ONDE

Prima assoluta – coproduzione Festival Danza Estate
Al termine dello spettacolo D_Talk, una chiacchierata con la coreografa a cura di Lorenzo Conti
BIGLIETTO 15€ intero / 12€ ridotto (abb. ATB, Abbonamento Musei, Carta Fan Trony Dalmine) / 10€ ridotto FDECard

Il corpo mi precede
La porta si apre e la tigre balza V. Woolf, The Waves
La nuova creazione di Simona Bertozzi incorpora il flusso continuo delle immagini e la necessità di rigenerarsi nel ritmo presente in The Waves, il play-poem di Virginia Woolf.
Onde è l’energia, l’impeto energetico e l’orizzonte visionario di giovani presenze e corporeità. Una pratica performativa, coreografica e musicale in cui andature individuali e azioni corali scandite coesistono e si accordano al moto sonoro e a geometrie collettive dai movimenti lenti e irruenti. Sono ondate di corpi protesi e fluttuanti che segnano, battono, vacillano e attraversano lo spazio come falene attratte dalla luce.

  • Progetto e coreografa Simona Bertozzi
  • Danza Arianna Brugiolo, Rafael Candela, Valentina Foschi
  • Musica originale eseguita dal vivo Luca Perciballi
  • Disegno Luci Rocio Espana Rodriguez
  • Costumi Vicini d’Istanti
  • Organizzazione Roberto Berti
  • Uffcio stampa Michele Pascarella
  • Foto e video Luca Del Pia
  • Produzione Nexus 2022
  • Coproduzione Festival Danza Estate, Operaestate Festival Veneto/CSC Bassano del Grappa
  • Con il sostegno di MiC, Regione Emilia Romagna, Comune di Bologna

Progetto iniziato in collaborazione con Dialoghi – Residenze delle Arti Performative a Villa Manin 2021, Residenza creative presso: CSC Centro per la scena contemporanea, ALMASTUDIOS Bologna, Artists in ResidenSì Bologna
Laureata al DAMS di Bologna approfondisce la sua formazione nella danza tra Italia, Francia, Spagna, Belgio e UK, ed è interprete, tra gli altri, per Tòmas Aragay e Virgilio Sieni.

Nel 2008 fonda la Compagnia Simona Bertozzi | Nexus consolidando un percorso autoriale di ricerca e produzione coreografica con diversi gruppi di danzatorə e performer professionistə ma anche bambinə adolescenti, richiedenti asilo e immigratə di seconda generazione.

I suoi lavori trovano sostegni e ospitalità da parte di importanti soggetti nazionali e internazionali. Nel 2017 è finalista ai Premi UBU come Miglior Spettacolo di Danza con And it burns, burns, burns episodio finale del progetto Prometeo.
Nel 2019 vince il Premio Hystrio Corpo a Corpo e il Premio ANCT (Associazione Nazionale Critici di Teatro).

9 giugno ore 11.00 e ore 18.00, largo Gavazzeni

Orbe / Masako Matsushita
VIBES#3

Performance partecipativa
Partecipazione alla performance gratuita con iscrizione obbligatoria tramite form sul sito www.festivaldanzaestate.it
VIBES#3 è una performance di danza collettiva accessibile a tutti che accende la creatività dei partecipanti grazie ad un paesaggio sonoro che include il ritmo dei taiko giapponesi e i rumori della città. Bastano uno smartphone e degli auricolari per trasformarsi in performer e per vivere gli spazi attraverso movimenti inediti. In VIBES#3 la tecnologia digitale è uno strumento di interazione sensoriale che offre la possibilita di vivere collettivamente l’incontro tra corpi sconosciuti e la creazione di armonie fisiche e sonore nonostante le distanze.

VIBES#3 è una creazione coreografica firmata dall’artista del movimento Masako Matsushita insieme all’artista del taiko Mugen Yahiro e parte del progetto europeo VIBES prodotto da ORBE Digital Production.

  • Coreografa Masako Matsushita
  • Creazione digitale: Xavier Boissarie e Tomek Jarolim (ORBE)
  • Coproduzione Operaestate Festival/CSC, Orbe Paris, ICK Dans Amsterdam, HOLONIC SYSTEMS, C-DaRe Centre for Dance Research Coventry University, Nanou Associazione Culturale, Cultureandprojects Musiche Mugen Yahiro
  • Sviluppato come parte di Shape It, un progetto finanziato da Creative Europe

ORBE
Orbe riunisce artisti digitali, game designer, coreografi e scienziati attorno alla sperimentazione e all’implementazione di esperienze che coinvolgono il corpo e i nuovi media https://orbe.mobi/

MASAKO MATSUSHITA
Artista multidisciplinare italo-giapponese, Masako Matsushita si occupa di analisi del movimento attraverso coreografie e danze, installazioni performative e interazione comunitaria. Esplora la presenza del corpo nello spazio con l’obiettivo di generare architetture per la socializzazione attraverso i sensi, le partiture, le mappe, indagando la connessione tra cultura ed estetica, identità e tradizione, dispositivi virtuali e pratiche sensoriali. https://masakomatsushita.com/

MUGEN YAHIRO
Mugen Yahiro è un artista e maestro delle percussioni tradizionali giapponesi (Taiko). Studia e applica l’arte in vari campi, dal visivo al performativo, sia come forma espressiva che come metodo di approfondimento interiore, cercando di creare un tipo di allenamento ideale, che possa portare allo sviluppo non solo della mente e del corpo, ma anche cuore e mente.

 

PROSSIMI APPUNTAMENTI:
13 giugno ore 20.30, Chiostro del Carmine
THIS MUST BE THE SPACE – Spazio per la creatività emergente
Michele Ifigenia / Tyche AMADRIADI + Incarbone + Capirci + Bellucci META – MORPHING
+ Silvia Galletti – DEAR CHATBOT (Primo studio) + Camilla Montesi – CARONTE

15 giugno ore 19.00, performance itinerante, partenza da piazza Matteotti Compagnie Didier Tharon LA GRANDE PHRASE
16 giugno ore 21.00, Spazio eventi Daste Aristide Rontini ALEXIS 2.0

FDE Card: un’opportunità per entrare a far parte della comunità del festival e sostenere la danza che dà di- ritto a biglietti ridotti per gli spettacoli di FDE e che permette di accedere a iniziative dedicate in collabora- zione con Accademia Carrara, Museo delle Storie, FAI Palazzo Moroni e Daste Bistrò.

Con il sostegno di Ministero della Cultura / Comune di Bergamo / Camera di Commercio di Bergamo Soggetto di rilevanza regionale con il sostegno di Regione Lombardia

Con il contributo di Fondazione ASM
Con il patrocinio di L’eco di Bergamo / TV Bergamo / Radio Alta / Green Friendly Event

Partner Fondazione Teatro Donizetti / Fondazione Teatro Grande di Brescia / Orlando / TTB / Accademia Carrara / Museo delle storie / FAI – Palazzo Moroni / Orto botanico / TAD Residency / Contemporary Locus / Accademia della grafica / Laboratorio Tantemani / Daste e Daste Bistro / ATB – TEB / Visit Bergamo / Ab- bonamento Musei / Dance Card / Liceo Coreutico

Gli spettacoli al Chiostro del Carmine sono in collaborazione con TTB Teatro tascabila di Bergamo.
Anche quest’anno FDE è parte di #tuoCarmine, il progetto del Teatro tascabile di Bergamo di riqualificazione in chiave culturale del monastero del Carmine inteso come luogo di condivisione per la ricerca, la formazione, la produzione artistica in una prospettiva multidisciplinare e internazionale.

La manifestazione Bergamo Brescia Capitale Italiana della Cultura 2023 vede Intesa Sanpaolo e A2A nel ruolo di Main Partner, Brembo nel ruolo di Partner di Sistema, Ferrovie dello Stato Italiane e SACBO quali Partner di Area. Il Ministero della Cultura e Regione Lombardia sono partner istituzionali insieme a Fondazione Cariplo, Fondazione della Comunità Bresciana e Fondazione della Comunità Bergamasca.

VAI ALL'EVENTO

Dettagli Redazione DanzApp

Staff della Redazione di DanzApp.it Mettiti in contatto con i nostri referenti per maggiori informazioni, inviarci una richiesta specifica, o se hai problemi con il tuo account. Sempre in punta di piedi!
error: Contenuto protetto!
W La Danza - IX Edizione | Concorso Internazionale di Danza Edizione 2024