fbpx

Torna RAMI D’ORA lungo la Decauville delle Orobie Valtellinesi

Torna RAMI D’ORA lungo la Decauville delle Orobie Valtellinesi

26,27,28 agosto – Castellaccio, Piateda (SO) e Decauville delle Orobie Valtellinesi

Rami d’ORA lungo la Decauville
Rassegna di arti performative in quota tra i boschi delle Orobie

La seconda edizione di Rami d’ORA, rassegna di arti performative promossa dal collettivo Laagam, torna dal 26 al 28 agosto ad animare i boschi e i sentieri attorno a Castellaccio, frazione abbandonata di Piateda (SO), e la Dacauville delle Orobie Valtellinesi, proponendo, per la prima volta in Italia, un’intera giornata di performance in alta quota totalmente accessibile.

Rami d’ORA tornerà poi in settembre con tre giornate dedicate ai diritti.

La seconda edizione di Rami d’ORA, rassegna di arti performative promossa dal collettivo Laagam, torna dal 26 al 28 agosto ad animare i boschi e i sentieri delle Orobie con performance ed altre esperienze in natura frutto dell’attività di ORA – Orobie Residenze Artistiche. 

Dopo la prima parte di programmazione proposta dal 31 maggio al 27 luglio a Castellaccio, Rami d’ORA riparte ora con un nuovo programma grazie al sostegno del Ministero della Cultura tramite i fondi FUS per il triennio 2022-2024, ampliando il lavoro sul territorio e le alleanze con le realtà locali.

Nasce così Rami d’ORA lungo la Decauville, tre giornate che culmineranno in performance in alta quota lungo il suggestivo percorso pianeggiante della Decauville delle Orobie Valtellinesi. La Decauville, oggi dismessa, serviva un tempo per collegare le varie dighe e bacini della zona mediante binari su cui si trasportavano persone e materiali. Oggi i binari sono stati per la maggior parte rimossi, lasciando il posto a un sentiero ideale per trekking o escursioni.

Ancora una volta Rami d’ORA andrà dunque riscoprire e valorizzare il patrimonio territoriale per riportarlo all’attenzione del pubblico tramite una proposta culturale.

Il programma inizia presso ORA a Castellaccio il 26 e 27 agosto dalle 18.00 alle 20.00 con Opera Arcana, spettacolo per singolo spettatore di Rimembrando il Futuro/Fulvio Vanacore e Matteo Salimbeni, presentato per la prima volta il 12 giugno con un sold out che non aveva permesso a tutti di assistervi. 

Il 27 agosto dopo lo spettacolo, si scenderà nella frazione di Valbona guidati dall’artista camminatore Andrea Mori che insieme a Valentina Fanoni accenderà un falò per presentare una nuova versione di Memoria, spettacolo nato dalle storie di uomini e donne di un tempo, di luoghi e di territori ora abbandonati e dimenticati. Qui il pubblico non sarà chiamato solo ad assistere ma anche a tenere vivo il fuoco, proprio come quello che ne Il fuoco e il racconto di Agamben si era perduto.

Cuore del programma è però il 28 agosto con il Sentiero degli artisti, un’intera giornata di spettacoli lungo la Decauville delle Orobie Valtellinesi, da Gaggio al Dosso del Grillo, che rappresenta il primo esperimento, unico al momento in Italia, di proposta culturale performativa in alta quota totalmente accessibile grazie alla collaborazione con l’Associazione Dappertutto OdV che dal 2009 lavora in Valtellina offrendo aiuto e attrezzature ai disabili fisici e sensoriali e alle loro famiglie nell’abbattimento delle barriere architettoniche sia nelle loro abitazioni sia nel contesto urbano che frequentano. Il Sentiero degli artisti è un’occasione di avvicinamento del pubblico alle arti performative tramite la pratica del cammino e vede la collaborazione di Comune di Piateda, Comune di Ponte in Valtellina, Biblioteca Comunale Libero della Briotta, Osteria Dosso del Grillo e di Edison che aprirà appositamente il sentiero e le aree intorno al bacino di raccolta del Gaggio che fa parte della centrale idroelettrica ancora in funzione.

Il percorso della giornata, svolto in gruppo da tutti gli spettatori, parte dalla località Gaggio alle ore 10 per arrivare al Dosso del Grillo, con rientro nel pomeriggio alle 18.00; un sentiero di 5 km totalmente pianeggianti e adatti a chiunque.

Gli spettacoli, disseminati lungo il sentiero sia all’andata sia al ritorno, saranno introdotti da pratiche di cammino, avvicinamento al paesaggio e ascolto proposte dalle artiste Liber Dorizzi, Judith Annoni e Lola Posani che percorreranno il sentiero insieme al pubblico.

Le performance proporranno i più diversi linguaggi: Nascondimento è un’azione estemporanea in cammino che coniuga la danza della performer Francesca Siracusa e la musica di Simone Faraci; nei momenti di sosta ci saranno invece due proposte musicali immersive: Respiro Perpetuo, a cura dei musicisti valtellinesi Paolo Novellino, Alessandro De Simoni e Federico Maio, che utilizza strumenti musicali come fisarmoniche, shruti box, harmonium indiani, organi a ventola, bandoneon immersi in natura, e ArounD del collettivo Minus, un sistema di improvvisazione concepito per creare una relazione tra i performer e il luogo in cui viene eseguito, ponendo l’ascoltatore al centro dell’esperienza sonora. 

Lungo la via del ritorno sarà la volta della danza con lo spettacolo Ematite di Sabrina Fraternali / Laagam, che basa la ricerca coreografica sullo studio dei processi geologici all’isola d’Elba e dell’Alto Adige, luoghi cari all’autrice, per portare il pubblico in un mondo avvolgente e misterioso, e In ascolto in cui la coreografa Camilla Monga invita il pubblico all’ascolto dell’ambiente sonoro in dialogo con la partitura musicale e quella gestuale che indirizza lo sguardo e l’attenzione all’ascolto.

Un primo esperimento, unico al momento in Italia, di proposta culturale performativa in alta quota totalmente accessibile che ha dato il là a Laagam per spingersi oltre.

La Rassegna terminerà infatti con una tre giorni sulla tematica dei diritti, il 16, 17 e 18 settembre, in collaborazione con Il Contatto aps, Poiein Aps/Premio Nazionale Lucini alla poesia, Ex-Arcigay, Associazione Dappertutto OdV. Il programma è in via di definizione.

Programma

    • 26 agosto @ ORA – Orobie Residenze Artistiche, Castellaccio-Piateda (SO)
      dalle ore 18 alle ore 20
      performance Opera Arcana a cura di Rimembrando il Futuro/Fulvio Vanacore e Matteo Salimbeni
    • 27 agosto @ ORA – Orobie Residenze Artistiche, Castellaccio-Piateda (SO)
      dalle ore 18 alle ore 20
      performance Opera Arcana a cura di Rimembrando il Futuro/Fulvio Vanacore e Matteo Salimbeni
      alle ore 21 da ORA a frazione Valbona
      performance Memoria di Andrea Mori e Valentina Fanoni
    • 28 agosto @ Decauville Gaggio – Seriolo – Dosso del Grillo
      Il Sentiero degli artisti
      alle ore 10 @ Gaggio
      pratica di cammino con Liber Dorizzi, Judith Annoni, Lola Posani, Francesca Siracusa, Simone Faraci
      alle ore 11.30 @ il Seriolo
      concerto Respiro Perpetuo a cura di Paolo Novellino, Alessandro De Simoni e Federico Maio
      alle ore 14 @ Dosso del Grillo
      concerto ArounD di Minus Collettivo
      alle ore 16 @ loc. Bratte
      performance Ematite di Sabrina Fraternali / Laagam
      alle ore 17 @ il Seriolo
      performance In ascolto di Camilla Monga

INFORMAZIONI
Ingresso Opera Arcana e Memoria: 3 euro | Sentiero degli Artisti: intera giornata 8 euro, singolo spettacolo 3 euro
Il 28 agosto è possibile portare pranzo al sacco o pranzare presso Osteria Dosso del Grillo (con prenotazione entro il giorno prima)
Informazioni, prenotazioni: orobieora@gmail.com, www.collettivolaagam.com

IN CASO DI PIOGGIA LA GIORNATA DEL 28 AGOSTO SARA’ ANNULLATA
Il progetto ORA Orobie Residenze Artistiche nasce nel 2021 dall’impegno di Erica Meucci, Flora Orciari e Riccardo Olivier come luogo residenziale, con due grandi case ristrutturate e un palco immersi nel bosco, e come network per le performing arts. È uno spazio per la creazione performativa contemporanea che lavora in stretta sinergia con le realtà culturali e artigianali del territorio, sostenendo da un lato giovani artisti attraverso ospitalità e residenze, dall’altro incentivando il patrimonio artistico del territorio grazie al coinvolgimento di creatori locali e favorendo la riscoperta delle ricchezze paesaggistiche del luogo.

VAI ALL'EVENTO

Dettagli Redazione DanzApp

Staff della Redazione di DanzApp.it Mettiti in contatto con i nostri referenti per maggiori informazioni, inviarci una richiesta specifica, o se hai problemi con il tuo account. Sempre in punta di piedi!
error: Contenuto protetto!
Arianna Dance School in Stage