fbpx

KOMOCO / Sofia Nappi “PUPO” – Prima assoluta e Tour

KOMOCO / Sofia Nappi “PUPO” – Prima assoluta e Tour

KOMOCO / Sofia Nappi, “PUPO” | Prima assoluta il 13 gennaio 2024 presso Tanz Köln + tour successivo a Ulm, Lörrach, Karlsruhe, Roma e Belgrado.

KOMOCO / Sofia Nappi “PUPO”

La preparazione è tutto: in autunno, Sofia Nappi e i suoi favolosi danzatori di KOMOCO hanno suddiviso equamente sei settimane di intensa creazione tra le sedi dei loro partner di co-produzione, ROXY Ulm e Burghof Lörrach, per fare progressi significativi nella loro ultima produzione, PUPO. Workshop e spettacoli per il pubblico in entrambe le città sono stati l’antipasto perfetto per le performance di gennaio 2024 e hanno trasmesso quanto speciale sarà la coreografia di PUPO. Dopotutto, la prossima prima mondiale non racconta una storia qualunque, ma traduce un pezzo di letteratura mondiale in una metamorfosi danzata. La marionetta, il bambino (pupo in italiano) Pinocchio diventa un essere umano, un adulto, e PUPO mostra l’alto prezzo pagato per questa trasformazione. Atmosfericamente reminiscente della commedia dell’arte e con impressionanti effetti teatrali, PUPO si presenta come un incoraggiamento danzato ad affrontare la vita: Non importa quanti anni hai, mantieni sempre il contatto con il tuo bambino interiore!

Sofia Nappi - PUPO (Ph. Jeanette Bak)

Sofia Nappi – PUPO (Ph. Jeanette Bak)

Una prima impressione del linguaggio di movimento sensibile e fluido di Sofia Nappi e della danza virtuosa di PUPO è fornita dal trailer delle prove. Speriamo che presto tu possa vedere il risultato finale di persona…

 

KOMOCO / Sofia Nappi
Prima mondiale PUPO

  • Di e con KOMOCO: Arthur Bouilliol, Gregorio Dragoni, Glenda Gheller, India Guanzini, Paolo Piancastelli, Leonardo de Santis, Julie Vivès
  • Coreografia: Sofia Nappi
  • Assistenza coreografica: Adriano Popolo Rubbio
  • Musica: Dead Combo, Jean du Voyage, Irfan, Frédéric Chopin e altri
  • Sound design: Ed Mars & Sofia Nappi
  • Lighting design: Alessandro Caso
  • Costume design: Judith Adam
  • Gestione del tour: ecotopia dance productions

PUPO è una collaborazione tra Burghof Lörrach (D), Danse Danse Montréal (CA), ecotopia dance productions (D), Escher Theater (L), KOMOCO / Sofia Nappi, MART Foundation (US), ROXY Ulm (D), Sosta Palmizi (I), Tanz Köln (D), Theater Winterthur (CH) e Tollhaus Karlsruhe (D).

Sofia Nappi - PUPO (Ph. Jeanette Bak)

Sofia Nappi – PUPO (Ph. Jeanette Bak)

Pinocchio è vivo… L’affascinazione duratura che questo classico del XIX secolo ha avuto su generazioni di lettori giovani e meno giovani può forse essere paragonata solo a Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carroll. Entrambi trattano della crescita in un mondo magico e spesso spaventoso, entrambi sono molto più complessi e oscuri di quanto ci si aspetterebbe da un romanzo per bambini. Sofia Nappi e KOMOCO sono interessati tanto all’altro mondo quanto alla trasformazione da marionetta a umano. L’ambientazione, che sfrutta pesantemente gli effetti luminosi, e i costumi ispirati alla commedia dell’arte creano un’atmosfera surreale e fiabesca.

Tuttavia, invece di raccontare nuovamente la storia, la coreografa si concentra principalmente sugli aspetti fisici e psicologici della metamorfosi. I danzatori sembrano sospesi su fili o staccarsi da essi, si muovono goffamente come marionette – e spesso come animali. Ancora più determinante è la dimensione spirituale di questo processo. Sofia Nappi ci mostra un’iniziazione che avviene in diverse fasi. Inizialmente il bambino innocente e impulsivo, sostituito dall’adolescente edonista sempre alla ricerca della prossima emozione forte, culminando nel momento cruciale e trasformativo di auto-realizzazione, che è aiutato da figure mentori, proprio come nel romanzo di Collodi.

Per crescere, il bambino e l’adolescente in noi devono morire, dolorosamente. Affrontare noi stessi richiede onestà sulle nostre debolezze e errori. Allo stesso tempo, guadagniamo qualcosa di molto prezioso: la vera umanità e – cosa molto importante per la coreografa – il sostegno della comunità. Alla fine, la storia si chiude. Essere maturi significa essere in grado di riconnettersi con la purezza e la bontà del nostro bambino interiore. La sciocca marionetta Pinocchio ci offre così una consapevolezza di auto-valorizzazione: possiamo scegliere chi vogliamo essere.

Prima mondiale sabato 13 gennaio 2024 presso Tanz Köln alle Bühnen Köln.
Altre performance: domenica 14 gennaio 2024 Tanz Köln / mercoledì 17 gennaio 2024 ROXY Ulm / domenica 21 gennaio 2024 Burghof Lörrach / mercoledì 24 gennaio 2024 Tollhaus Karlsruhe / prima italiana sabato 17 febbraio 2024 presso il Festival Equilibrio di Roma / giovedì 28 marzo 2024 Belgrade International Dance Festival e nella stagione 2025/26 Danse Danse Montréal / Escher Theater (Lussemburgo) e Theater Winterthur (Svizzera).

Sofia Nappi

La coreografa e ballerina internazionale italiana si è formata presso la Ailey School di New York, approfondendo successivamente i suoi studi a livello internazionale. Il contatto ravvicinato con la Hofesh Shechter Dance Company e il suo coinvolgimento nel linguaggio Gaga di Ohad Naharin hanno avuto una particolare influenza sul suo lavoro.

Sofia Nappi è direttrice artistica e co-fondatrice di KOMOCO, supportata dall’associazione di danza contemporanea Sosta Palmizi a Cortona (Arezzo), e dai suoi primi ispiratori, Adriano Popolo Rubbio e Paolo Piancastelli. Già con i suoi primi lavori per KOMOCO, Nappi ha vinto l’Introdans Partner Award 2021 al Rotterdam International Duet Choreography Competition 2021, così come il Primo Premio, il Premio della Critica e il Premio di Produzione della Tanja-Liedtke-Stiftung al 35° Concorso Internazionale di Coreografia di Hannover 2021.

KOMOCO si è esibito in Germania, Austria, negli Stati Uniti, in Italia, nei Paesi Bassi, in Israele, in Francia, in Albania, in Spagna, alle Isole Canarie, in Messico, in Kosovo, in Belgio e in Ungheria, oltre a numerose esibizioni in festival italiani e internazionali e piattaforme di danza, tra cui La Biennale Di Venezia, l’Albania Meeting Dance Festival, il RomaEuropa Festival, MASDANZA, il COLOURS International Dance Festival di Stoccarda e il Teatro del Canal Madrid.

Inoltre, Sofia Nappi collabora regolarmente come coreografa freelance con rinomate compagnie di danza e balletto internazionali: nel dicembre 2021 ha messo in scena il suo pezzo Holelah, originariamente creato per La Biennale Di Venezia 2019, con la compagnia di balletto del Nationaltheater Mannheim. Il 2023 ha visto le prime mondiali di Tagadà per lo Staatsballett Hannover e Moving Cloud per il Scottish Dance Theater, contribuendo al programma Celtic Connections. Una nuova creazione per la compagnia olandese Introdans è stata presentata a maggio 2023. Per il 2024, il Nederlands Dans Theater le ha commissionato un nuovo lavoro. Allo stesso tempo, Sofia Nappi lavora a livello internazionale nella ricerca e nella formazione professionale, ad esempio presso la Tisch School of the Arts della New York University, al Micadanses Dance Research Center presso Le Carreau du Temple a Parigi, all’Henny Jurriëns Studio di Amsterdam, presso Elephant in the Black Box e Danza180 a Madrid, presso Tanzpunkt Hannover, presso la D.A.F. Dance Arts Faculty a Roma, presso il Balletto di Toscana o presso Opus Ballet a Firenze, collaborando sempre strettamente con i danzatori della sua compagnia KOMOCO.

Dettagli Redazione DanzApp

Staff della Redazione di DanzApp.it Mettiti in contatto con i nostri referenti per maggiori informazioni, inviarci una richiesta specifica, o se hai problemi con il tuo account. Sempre in punta di piedi!
error: Contenuto protetto!
Danza Smeralda Summer School